web_agency_Prato_Firenze_Pistoia
web_agency_Prato_Firenze_Pistoia
web_agency_prato
web_agency_Prato_Firenze_Pistoia
web_marketing_agency_Prato_Firenze_Pistoia
Digital Marketing

| DIGITAL MARKETING
SITI WEB
ECOMMERCE
SOCIAL MEDIA

Perchè serve una Strategia per comunicare sui Social Media
Perchè serve una Strategia per comunicare sui Social Media
Come vendere su Instagram
Come vendere su Instagram
10 tattiche per lanciare un nuovo prodotto usando i Social Media
10 tattiche per lanciare un nuovo prodotto usando i Social Media
Come farsi notare per collaborare con i brand giusti se sei un Influencer
Come farsi notare per collaborare con i brand giusti se sei un Influencer
previous arrow
next arrow

5 consigli utili da applicare subito per scattare belle fotografie di moda

Sei in cerca di consigli per scattare belle fotografie di moda? Allora sei nel posto giusto, perchè stiamo per svelarti dei trucchi necessari per valorizzare i capi che devi fotografare.

Se devi scattare le foto per il tuo nuovo sito web, per un brand del mondo moda o vuoi lanciare un eshop tutto dedicato al fashion e ti servono dei consigli utili per impostare il tuo lavoro, questo articolo può aiutarti.

consigli_per_foto_moda

Cerchi dei consigli per scattare belle fotografie di moda? Per dare una mano a chi sta preparando un nuovo sito web o eshop ma non ha abbastanza budget per lavorare con un professionista, abbiamo pensato di scrivere questo post. La fotografia è un elemento importante sul web ma non sempre si ha un budget sufficiente. Soprattutto quando si gestisce un sito ecommerce e quando si hanno i canali social media attivi, è  necessario avere a disposizione tanto materiale fotografico. Imparare le basi della fotografia fashion è perciò utile, per creare almeno quei contenuti che si andranno a condividere via via sulle piattaforme social. Gestire la luce, il layout di un’immagine e lo styiling saranno attività semplici da apprendere e divertenti da mettere in pratica. 

Come abbiamo già spiegato per la fotografia food, nel nostro post 5 consigli utili per scattare foto food per il tuo ristorante , una bella immagine serve per catturare l’attenzione e farsi notare. Questo vale per tutti i prodotti, nel mondo della moda ancora di più, perchè l’immagine è tutto e l’impatto estetico deve essere coinvolgente ed immediato. Per iniziare non servono particolari attrezzature ma un po’ di occhio critico.

  1. Attenzione alla luce. La luce è tutto, fa la differenza. E’ bene che sia uniforme e chiara, non troppo forte e non perpendicolare al terreno. Meglio se naturale e possibilmente luce del giorno. Se vi dotate di un pannello riflettente potrete compensare la luce laterale evitando ombre troppo scure o nette. All’inizio usate luoghi ben illuminati, all’aperto e senza finestre o vetri riflettenti sullo sfondo. Se avete una fonte di luce troppo forte, scehrmatela con una tenda bianca o un telo, renderà la luce più soffusa e meno diretta.
  2. Scegliere la giusta location. Quando sceglierete la location, fate attenzione a come è illuminata e ai giochi di luce che potrebbero crearvi difficoltà con le ombre. Evitate schemi complicati e preferite, almeno nella fase iniziale location semplici e ben illuminate. I muri bianchi riflettono molta luce, le fronde degli alberi possono creare dei giochi di luci e ombre piacevoli ma distrarre l’attenzione sui dettagli di un capo. Perfetti gli elementi come finestre aperte o porte, che possono creare un effetto-cornice intorno all’oggetto da fotografare.
  3. Programmi di post-produzione. Ricordate che tutte le fotografie, anche quelle professionali vengono elaborate con programmi di post-produzione. Questo serve per migliorarle e togliere anche i minimi difetti. Esistono tante App, anche gratuite che supportano in questa fase. In genere si vanno a correggere il contrasto e la luminosità, l’inquadratura ritagliando solo quello che vogliamo mettere in risalto e il colore. Aggiustare la luminosità ed il contrasto potrebbe essere il primo passo per aggiustare le vostre prime fotografie di moda. Un discorso a parte va fatto sui filtri da applicare alle immagini. Per questo però, rimandiamo ad un eventuale futuro post.
  4. Bianco/Nero o a Colori? A volte il colore complica la fotografia. Il Bianco/Nero è in genere più artistico e rende la fotografia più accattivante. Quando però, si devono scattare delle belle foto per la moda, come far vedere un catalogo prodotti il bianco e nero non è adatto. Un catalogo prodotti moda richiede delle belle fotografie a colori. Con il bianco/nero si risaltano le forme e i contorni. Ricordo che una volta un fotografo mi fece notare che una foto a colori imperfetta può essere virata in bianco/nero ed essere usata lo stesso. Per i canali social media, alternare fotografie in bianco/nero ad altre a colori può aiutare a creare una piacevole gallery. Si può usare una foto in bianco/nero nelle Stories come sfondo e appoggiare sopra del testo colorato. Quando però, dobbiamo mostrare un capo nei suoi dettagli è meglio il colore.
  5. Contrasto tra oggetto e sfondo. Più oggetti mettiamo in un setting, meno attenzione avremo su ciascuno. L’occhio si muove tra gli oggetti in modo veloce, dedicando pochi secondi a ciascuno e fermandosi su quelli che attirano di più l’attenzione. Stesso discorso vale per lo sfondo. Uno sfondo uniforme aiuterà a far risaltare ciò che mettiamo in primo piano. Attenzione anche agli abbinamenti di colore tra oggetti e sfondo. Uno sfondo nero farà risaltare di più un oggetto colorato, mentre lo stesso oggetto fotografato su uno sfondo bianco acquisterà luminosità.

Se trovate interessanti gli articoli come questo, fatecelo sapere condividendolo. Se lo condividete su Linkedin taggateci e lo stesso su Instagram @studioeffervescenza. Consultate anche gli altri argomenti presenti su questo blog relativi al Digital Marketing.

Tagged : / / / / / /

5 idee per post e stories per ristoranti e locali pubblici

Idee per post e Stories da pubblicare su Instagram e Facebook per ristoranti e locali pubblici

Le idee per pubblicare sui social media non bastano mai. I locali pubblici devono pubblicare continuamente per tenere il target interessato, ma il rischio può essere quello di postare tutti le stesse cose. Ci sono però delle idee per pubblicare post e stories su Instagram e Facebook per ristoranti e locali pubblici che aiutano a distinguirsi e definire bene la propria identità.

Ne abbiamo scritto più volte, ristoranti e locali pubblici dovrebbero pubblicare costantemente. Nel post Perchè è importante per un Ristorante pubblicare le Stories su Instagram? ve lo spieghiamo. Ogni giorno servono idee nuove per intrattenere il pubblico in modo leggero e simpatico, senza perdere di vista il ruolo che si riveste, ossia comunicare il vostro brand. Questo significa che dobbiamo comunicare chi siamo e cosa ci contraddistingue dai concorrenti. E’ uno sforzo di fantasia che si costruisce sulla base di una chiara strategia.
Un buon punto di partenza è considerare che i clienti di un ristorante o un locale pubblico frequentano questi luoghi per distrarsi e divertirsi e il tono che dovranno avere i post dovrà rispecchiare questo mood.
In base quindi, alla strategia scelta, i contenuti che andremo via via condividendo con il nostro pubblico saranno piacevoli e coinvolgenti e forniranno anche informazioni utili a chi ci sta leggendo.

Quali sono gli argomenti che possono interessare al nostro pubblico? Ci sono argomenti che valgono per tutti ma che verranno interpretati in maniera diversa da ogni ristorante o locale pubblico. In questo modo ognuno potrà far risaltare le proprie caratteristiche e distinguersi quindi dai concorrenti. Questo aspetto è importante.

  1. Sicuramente le novità del menù. La cucina cambia con le stagioni ed introdurre un ingrediente stagionale o una ricetta legata ad un periodo dell’anno, è un modo per attirare l’attenzione. Sia che si tratti di una notizia da trattare per pochi giorni, sia che si prolunghi per un mese intero. Quello che fa la differenza è il modo in cui la novità verrà trattata: avete introdotto una nuova ricetta? E’ una ricetta tipica del vostro ristorante? L’avete ripresa da un libro famoso? Cos’ha di particolare? Perchè la consigliate?
  2. Eventuali promozioni. Ricordiamoci che la promozione o lo sconto, attirano sempre l’attenzione. Le promozioni possono esser proposte anche per il periodo di un fine settimana o un solo giorno ogni tanto. Con la dovuta comunicazione, la promozione riesce a vendere nell’immediato, quindi è bene lanciarla a pochi giorni dal giorno X. Con troppo anticipo si rischia di dimenticarla.
  3. Far vedere qualche curiosità, spiegare gli ingredienti, far vedere una ricetta. Incuriosire è un’esca interessante. Faccio incuriosire per far sì che un utente mi chieda informazioni o provi ad acquistare per la prima volta. Per chi già vi conosce, la curiosità ha un valore ancora più forte perchè è avvalorata dalla fiducia che già ha in voi. Usate il dietro le quinte per far incuriosire e coinvolgere chi vi segue. Chiudete questi post con un chiaro invito a contattarvi, sia sui social media che per prenotazioni. Fate qualche esperimento e noterete un maggiore coinvolgimento dei vostri followers.
  4. Far conoscere chi lavora nel ristorante o locale pubblico. Avvicinarsi ad un locale significa anche conoscere meglio chi ci lavora. La conoscenza passa attraverso tanti aspetti non solo legati al lavoro che si svolge. Chi vi segue non vi segue soltanto per ciò che cucinate o per i cockatils che preparate. Può iniziare a conoscervi meglio ed ‘affezionarsi’ a voi ed al vostro locale, per i valori e gli interessi che avete in comune. Ospitalità e condivisione sono argomenti che meritano un’attenta riflessione: cosa offro nel mio locale? Perchè i clienti vengono a cena qui? Cosa ho in comune con i miei clienti? 
  5. Non copiare gli altri! Sembra banale ma spesso ci ritroviamo ad apprezzare un post o una story di un concorrente e la tendenza è quella di replicarla. Sbagliato. Quello che funziona per un altro ristorante può non funzionare per il nostro. Quello che è adatto ad un locale non è detto sia adatto anche al nostro. La comunicazione è un abito su misura che va cucito sulle nostre caratteristiche non su quelle di un nostro concorrente. Per questo motivo, il nostro consiglio è di sforzarsi a mettere in luce solo ciò che ci contraddistingue. Pubblicare meno post ma pubblicare quelli che davvero vanno a costruire la nostra identità.

Se ti è piaciuto questo argomento, faccelo sapere così continueremo a pubblicarne altri. Se hai qualche dubbio e vorresti farci una domanda contattaci subito !

 

Tagged : / / /

Perchè un sito ecommerce dovrebbe avere anche un blog?

Ecommerce e blog dovrebbero sempre stare a braccetto. In questo post vi spieghiamo come e perchè

Sembrano due cose distinte e lontane, ecommerce e blog e invece dovrebbero lavorare di concerto per arrivare al medesimo obiettivo. Vendere. Vendere di più e vendere meglio. Come abbiamo già scritto in altri post, un sito con ecommerce non è soltanto una scheda prodotto con un tasto ACQUISTA. Un ecommerce vero richiede un forte impegno su più fronti

Abbiamo già affrontato in altri articoli il tema dell’ecommerce e degli strumenti necessari per farlo funzionare bene. Il binomio ecommerce e blog è sempre attuale. Grazie a questo strumento si ottengono notevoli vantaggi. Se l’obiettivo principale di un ecommerce è quello di vendere, gli sforzi devono essere allora, in 2 direzioni: portare traffico continuo (e qualificato) e avere massima visibilità ovunque.

Nel post 5 consigli utili per aumentare i visitatori del tuo sito web, abbiamo messo a fuoco come aumentare il traffico verso il sito web. Il blog può essere uno degli strumenti da affiancare.

Quali sono i vantaggi del binomio ecommerce e blog?

Innanzitutto l’ecommerce con un blog aumenta il legame con i clienti, li tiene agganciati attraverso informazione costante. I clienti devono però trovare temi di loro interesse, i post devono essere ben strutturati e intrattenere. In questa ottica, un blog porta visite continue sullo shop on line, promuovendo via via i prodotti e servizi. Il valore del brand quindi aumenta, aumenta la brand awareness, cioè la sua notorietà e migliora notevolmente anche la SEO.

In sintesi il binomio ecommerce e blog deve:

  1. offrire un valore aggiunto, con contenuti che intrattengono il target, che siano informativi e divertenti
  2. avere obiettivi ben precisi in base a ciò che vogliamo ottenere dal sito web
  3. creare una relazione attraverso le interazioni stimolate dai post e poi convertirli in clienti
  4. consolidare il valore del brand creando autorevolezza intorno ad esso. Il brand deve essere messo in risalto con trasparenza e competenza
  5. essere aggiornato costantemente. Anche se si pubblica un solo post al mese, teniamo presente che il pubblico si aspetta costanza da noi

Dall’altro canto, il blog non deve sembrare solo una promozione dei propri prodotti. Per la vendita c’è già lo shop on line, nel blog dobbiamo parlare di altro, di argomenti affini al prodotto che vendiamo, ma non cercare di spingere solo i nostri prodotti. E’ importante impostare delle rubriche con temi diversi specialmente se dobbiamo intrattenere target diversi.

Cosa serve per tenere il pubblico di un ecommerce interessato al blog?

Servono principalmente informazione, divertimento e ispirazione.
C
he si venda un prodotto o un servizio quindi, pensare al contesto in cui si colloca ciò che vogliamo vendere.

Un trucco per capire cosa interessa al nostro target è leggere i dati delle statistiche di accesso al nostro sito web.

Cosa cercano gli utenti? Che parole chiave hanno usato per trovarci?

Da lì sviluppare dei contenuti di approfondimento dove si forniscono spiegazioni alle domande che il pubblico si pone. Se gestisci una sartoria, un esempio di query potrebbe essere: come si prendono le misure per abiti sartoriali? Da questa domanda, si possono sviluppare uno o più contenuti esplicativi.

Solo in un secondo momento possiamo mettere in evidenza un nostro prodotto. Il binomio ecommerce e blog deve giocare con un mix tra informazioni utili e prodotti, come se fossero dei consigli di amici.

Inoltre i contenuti creati devono essere sviluppati in ottica SEO. In questo modo tutte le volte che un utente effettua una ricerca su un motore di ricerca, il vostro contenuto figurerà nella lista dei risultati ed avrete la possibilità di ottenere visibilità e nuovi clienti.

In questo modo gli utenti possono conoscere il vostro shop attraverso dei contenuti creati per il blog, ma con l’ottica di portare visitatori nello shop e convertirli in clienti.

Per approfondire il concetto di contenuto per un blog, visitate la sezione Content Marketing

Se invece state pensando di avviare un ecommerce leggete subito cosa possiamo fare per aiutarvi nel vostro progetto.

Tagged : / / /

5 consigli utili per scattare foto food per il tuo ristorante

Scattare delle belle foto di food e attirare l’attenzione di nuovi clienti attraverso i social media è possibile e più facile di quello che si pensa. Non servono particolari attrezzature e non è necessario essere fotografi professionisti. Segui questi semplici consigli e mettiti subito alla prova.

Come scattare delle belle foto di food per attirare l’attenzione sui social media? Come faccio a fare delle foto dei miei piatti per pubblicarle sui canali social del mio ristorante o pasticceria? Queste sono domande che mi sono state rivolte spessissimo, soprattutto negli ultimi mesi, in cui molti ristoratori si sono rivolti ai Social Media come mezzo di comunicazione principale verso i propri clienti. Vediamo insieme come scattare delle belle foto di food senza attrezzature da professionisti e realizzando dei contenuti ugualmente accattivanti.

La fotografia è importante sui social media, perchè serve per attirare l’attenzione, è il primo elemento che ‘acchiappa’ e fa soffermare l’utente sui nostri post. E’ per questo che è bene imparare qualche trucco per migliorare le foto, soprattutto se si tratta di food. Si mangia anche con gli occhi, ci viene ripetuto continuamente, ed è verissimo. Un piatto ben cucinato ha bisogno di una bella foto che riesca a trasmettere emozione e che riesca ad attirare l’attenzione comunicando attraverso colori, forme, luci ed atmosfere.
L’immagine che dobbiamo creare parlerà di noi, di quello che facciamo e dovrà valorizzarlo al massimo.
Prima di cominciare a scattare fotografie è bene allora, decidere ‘come’ vogliamo comunicare e ‘cosa’ vogliamo comunicare attraverso i nostri canali social media, quindi dobbiamo pensare al nostro Visual Content Marketing.
Prepara accuratamente i tuoi piatti da fotografare e dedica qualche ora del tuo tempo a scattare delle belle foto. Avere tutto il materiale a disposizione ti aiuterà nella condivisione sui tuoi canali social. Non dovrai improvvisare, rischiando di non avere abbastanza tempo per aggiustare tutti i dettagli.

Ecco i nostri consigli per scattare subito delle belle foto di food per valorizzare i piatti del tuo ristorante:

  1. Scegli i giusti piatti: non tutti i piatti sono fotogenici allo stesso modo. Alcuni piatti sono più facili da fotografare, ad esempio i dolci o un piatto di pasta ed avranno sicuramente più attenzione da parte degli utenti dei social media. Altri, come gli arrosti richiedono più esperienza con i giochi di luce. Se non ti senti pronto per fare foto più elaborate, inizia con un soggetto più semplice e opta per piatti dai colori chiari, evita invece i colori scuri. Scegli bene quali piatti fotografare e scegli le foto che ti sembrano ritrarre al meglio ciò che hai cucinato. Fotografa sempre un solo piatto alla volta e non mescolare ricette di diverse tipologie. Il menù che proponi nel tuo ristorante è importante per dare subito un’idea di cosa cucini e di che tipo di locale gestisci, questa informazione è essenziale quando ti visualizzano nuovi clienti.
  2. Usa la luce naturale: la luce è fondamentale e deve accarezzare il piatto, mai aggredirlo. Cerca un angolo del tuo ristorante ben illuminato da una luce naturale dove appoggiare i tuoi piatti e usalo come set fotografico. La luce deve arrivare di lato al piatto e mai da dietro. Meglio se si riesce ad illuminare da entrambe le parti, così da non avere ombre troppo scure da un lato. La luce deve evidenziare i dettagli del piatto, quindi gira il piatto in modo da avere in primo piano ciò che vuoi mostrare bene.
  3. Accosta bene i colori: del cibo cucinato, del piatto da portata e dello sfondo.  L’impatto visivo di una foto migliora se si dosano bene gli accostamenti cromatici. Un colore freddo accanto ad un colore caldo, un colore chiaro accanto ad uno scuro. Gioca i colori partendo dai colori del cibo cucinato: è un dolce al cioccolato? Bene, allora prova un contrasto con uno sfondo giallo oppure turchese. E’ un piatto multicolor? Allora scegli uno sfondo neutro e chiaro, così avrai una sensazione di maggiore luminosità e l’attenzione sarà tutta sul piatto. Se il piatto è semplice e chiaro, puoi azzardare uno sfondo scuro. Ricorda, i colori trasmettono emozione, tu su quale emozione vuoi giocare?
  4. Ingredienti base del piatto: dai subito un’idea di cosa si sta cucinando. Le foto sui social media vengono consultate velocemente, scorrendo con il dito verso il basso e non sempre è immediato capire cosa è fotografato in un piatto. Inoltre, le dimensioni delle foto sono ridotte. Per dare subito un’idea di cosa è stato cucinato in quel piatto, metti in evidenza i suoi ingredienti principali, ponendone alcuni accanto al piatto cucinato. Quegli spaghetti sono cucinati con frutti di mare? Allora appoggia alcuni frutti di mare accanto al piatto cucinato, darai immediatamente un’informazione importante a quegli utenti in cerca di ispirazione per cena. Il menù che proponi nel tuo ristorante parla di te, metti bene in evidenza gli ingredienti che scegli per i tuoi piatti.
  5. Aggiungi oggetti accanto al piatto cucinato: ricrea l’atmosfera giusta che troveranno venendo a cena nel tuo ristorante. La cena o il pranzo al ristorante è un’esperienza a tutto tondo. Non si ferma al cibo consumato, ma si allarga a tutto ciò che ci circonda nel locale, l’atmosfera che si respira. Accostare al piatto cucinato qualche oggetto tipico del ristorante, crea familiarità con l’ambiente stesso e trasmette un’emozione. Scegli pochi oggetti ed aggiungine solo uno in ogni set fotografico.

Ti sono piaciuti i nostri consigli su come scattare delle belle foto per i piatti del tuo ristorante? Vorresti leggerne altri? Se hai qualche particolare curiosità non esitare, scrivici subito e saremo felici di risponderti

 

 

Tagged : / / / /